Piazza Vittorio Emanuele II: il cuore di tutte le manifestazioni sportive della Fashion & Food Night 2018.
Piazza Vittorio Emanuele II è una grande piazza che fa da termine meridionale di Corso Italia, di fronte alla stazione ferroviaria. Le sembianze attuali della piazza sono frutto di un riassetto urbanistico avvenuto alla fine del XIX secolo, per la sua realizzazione furono demolite le mura medievali e l’antica porta di San Gilio. Sulla piazza si affacciano il palazzo della Camera di Commercio, i palazzi neogotici delle Poste e della Provincia (entrambi del 1929, il secondo originariamente palazzo del Littorio), e il retro della chiesa di Sant’Antonio Abate. Al centro è posto il monumento a Vittorio Emanuele II, risalente al 1890. In continuità alla piazza, sul lato occidentale, si apre la piazzetta di Sant’Antonio, celebre per il murale Tuttomondo di Keith Haring sul fianco dell’omonima chiesa.

Corso Italia: un lungo red carpet a cielo aperto
Insieme a Borgo Stretto, Corso Italia costituisce il “salotto” di Pisa. Questo asse viario congiunge Piazza Vittorio Emanuele II al fiume Arno ed alla parte settentrionale della città (Tramontana, come viene tradizionalmente chiamata). I due corsi sono le vie cittadine dello “struscio” ed ospitano tutti i più importanti negozi ed attività commerciali. Una curiosità: se sentite un pisano che suggerisce di andare a fare due vasche in Corso Italia non vi sta proponendo una nuotata, ma solo una passeggiata nelle vie dello shopping.

Piazza XX Settembre: il taglio del nastro che inaugura la #FFN
Quando devono darsi un appuntamento, i pisani dicono semplicemente “in banchi”. Il riferimento è alle Logge di Banchi, il loggiato che si trova all’imbocco del Ponte di Mezzo nella parte sud (Mezzogiorno) della città e che accanto alla torre dell’Orologio rappresenta uno degli elementi più noti delle vedute dei lungarni pisani. Edificato all’inizio del XVII secolo, il loggiato originariamente ospitava il mercato della lana e della seta (il nome di “Banchi” si riferisce proprio alle bancarelle del mercato).

Borgo Stretto e via Oberdan
L’asse Borgo Stretto – Via Oberdan (conosciuta a Pisa come Borgo Largo) rappresenta l’ideale proseguimento di Corso Italia, la via dello shopping per eccellenza. A delimitarlo sono due importanti edifici storici, il Casino dei Nobili – elegante palazzo del XVII secolo – e le terme romane, denominate Bagni di Nerone. In questa zona della città fin dal Medioevo (ed in parte ancora oggi) si concentravano i mercati cittadini, ospitati sotto i portici e nelle piccole piazzette ben riparate da torri e stretti vicoli: piazza delle Vettovaglie, Piazza Sant’Omobono e Piazza Cairoli (conosciuta a Pisa come Piazza della Berlina).

Lascia un commento